Torino, 11 luglio 2015

Oggetto discoidale sul Monte Musinè
articolo tratto da: ufo international magazine n.ro 31 - ottobre 2015

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

UFO avvistato sul torinese

La sera dell”! 1 luglio 2015 un oggetto discoidale luminoso è stato avvistato in Piemonte sul Monte Musinè, in provincia di Torino. Di seguito i resoconti delle tre testimoni.

TESTIMONIANZA DI TIZIANA GUERRA

Stanotte in data 11 luglio più o meno alle 22:40 abbiamo visto un UFO a Casélette, in un bosco di fronte al monte Musiné, più o meno [come posizione) sotto la croce, sulla sinistra… Dapprima abbiamo visto delle luci stazionare li sotto, e abbiamo pensato si trattasse di escursionisti, ma poi dopo un paio di ore queste luci hanno iniziato a girare su se stesse e a prendere una forma circolare. Abbiamo visto l’UFO in tre, prima erano luci bianche forti, poi queste luci si sono alzate ed hanno assunto una forma circolare. In quella frazione di secondo abbiamo visto un disco volante che, alzandosi, poi è sparito.

Non è una suggestione perché siamo tre donne ad aver visto questa scena contemporaneamente, ed era troppo nitida perché ci fosse un’altra spiegazione razionale. In quel momento abbiamo provato a chiamare i nostri amici che si erano allontanati nel bosco per fare escursione al cellulare, ma non si riusciva a parlare, e una volta caduta la linea, ho provato a chiamare 5 volte, ma dava il messaggio del gestore telefonico che l’utente non era raggiungibile. Dopo qualche minuto, quando le luci sono sparite, la linea telefonica è tornata raggiungibile.

 

TESTIMONIANZA ANNA SILVIA CUBONI

Sabato 11 luglio 2015, insieme ad amici mi trovavo a Caselette ai piedi della montagna Musinè per una grigliata notturna. All’imbrunire, mentre cenavamo, abbiamo visto delle luci che si muovevano in cima alla montagna, e ho pensato che fossero degli escursionisti, anche se i fasci di luce erano talmente grandi che potevano apparire come dei fari di automobile (ipotesi che però ho escluso in quanto in cima al Musinè, che io sappia, non ci sono strade percorribili da autoveicoli).

Verso le 23 i tre uomini del gruppo sono andati a fare un passeggiata lasciando me ed altre due mie amiche, Antonella e Tiziana, nello spiazzo dove avevamo cenato. Ormai era buio, per caso ho guardato la cime della montagna e ho rivisto nuovamente le luci che avevamo avvistato prima. Il loro movimento ha attirato la mia attenzione, così ho chiamato Antonella e Tiziana, e per veder meglio ci siamo spostate di alcuni passi.

Le luci all’improvviso hanno iniziato a muoversi molto velocemente percorrendo spazi ampissimi, e hanno formato un cerchio molto grande e delineato che per alcuni secondi

si è posizionato sopra la cima, poi il cerchio è sceso ad una velocità impressionante (una frazione di secondo) sopra la collina che avevamo davanti, a poche centinaia di metri da noi.

lo vedevo solo delle luci fortissime che apparivano tra gli alberi, ero vinta dell’emozione e dalla paura, e ho pensato che qualsiasi cosa fosse quella cosa, stesse venendo da noi. Ero terrorizzata. Poi, sempre in maniera sorprendentemente veloce, le luci sono sparite.

Nessun rumore o fruscio ha accompagnato i movimenti delle luci in volo. Abbiamo subito chiamato telefonicamente i ragazzi, con qualche difficoltà nel prendere la linea.

 

TESTIMONIANZA ANTONELLA BIANCHI

Vi scrivo per raccontare brevemente un episodio molto strano avvenuto in data 11 luglio 2015 sul Monte Musinè. Ero con alcuni amici ai piedi del Musinè per fare una grigliata, e verso le ore 23:00 abbiamo notato delle luci abbastanza grandi sulla cima del monte, da subito ci sembravano persone ma le luci erano troppo grosse per essere torce o fiaccole e inoltre abbiamo pensato fosse insolito che delle persone si trovassero sulla cima del monte, sia per l’ora che per il buio pesto.

Quando hanno iniziato a girare intorno in senso antiorario abbiamo subito percepito che non fosse qualcosa di terrestre, e che fosse un oggetto a forma di disco. Dopo poco sembrava che queste luci si fossero divise e scendevano la montagna lentamente, ma ripeto, troppo velocemente per essere persone, e poi sono sparite, nel senso che non abbiamo visto più alcuna luce.

 

Fonte – Inchiesta di Umberto Visani / Coordinamento CUN Piemonte

 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...