Una luce a …pelo d’acqua!

Episodio accaduto nel tratto di mare vicino all’isola di Ponza.

Certo, Ponza non è in Umbria. Ma, che fare? Quando l’ufo… chiama: si va! (La verità è che sono venuto a conoscenza dell’evento per testimonianza diretta.)

Di seguito: il sunto dei fatti narrati e due delle dichiarazioni rilasciate dagli osservatori.

Sintesi

Estate 2003 – Cinque persone (tutte adulte) a bordo di una barca a vela salpata dall’Isola di Ponza e diretta in Sardegna. Verso le 22:00 i due di “guardia” osservano in lontananza –in direzione della Sardegna- una luce intensa ed intermittente (che sembra essere un faro). Poichè, però,  sono CARTA DI PONZA 001ancora troppo lontani dall’isola (circa 200 km) si rendono conto che non può essere un faro. Chiamano gli altri.

Il fenomeno luminoso si muove molto veloce e zigzagando viene incontro alla loro imbarcazione. La particolarità che colpisce è che, pur avvicinandosi, non aumenta né di intensità e né di dimensioni. “Vola” a pelo d’acqua.

In direzione della Sardegna naviga un’altra barca.

La “luce”, sempre muovendosi a zig-zag, passa tra le due imbarcazioni a non più di 200 metri da quella occupata dai cinque testimoni.

Il radar non capta alcuna presenza.

Resoconti testimoniali

(Proprietario natante)

”Mentre ero in navigazione, dall’Isola di Palmarola (Isola Pontina) verso la Sardegna, ho avvistato all’orizzonte una intensa luce bianca-azzurrognola intermittente che inizialmente avevo scambiato per faro della Sardegna.

Dopo poco mi sono reso conto che non poteva essere un faro perché la Sardegna si trovava a 200 km e la luce si muoveva zigzagando, sempre a livello dell’orizzonte.
Tale “luce” nel giro di 25-60 secondi si è avvicinata fino a passare a circa 100-200 metri dalla mia imbarcazione.

Sul radar non è comparsa alcuna immagine.

Dopo un breve attimo di angoscia, perché sembrava venire contro la mia imbarcazione, si è allontanata in direzione delle isole pontine sempre zigzagando e con intermittenza.

L’intensità della luce non si è mai modificata, sia quando l’ho avvistata che quando si è avvicinata e allontanata.”

(Il coniuge)

”Si navigava verso la Sardegna. La notte era buia, il mare calmo. Dalla Sardegna è partita una luce vivida, intermittente, che si avvicinava a zig-zag con una velocità sorprendente. La vidi sulla mia sinistra a distanza abbastanza ravvicinata e suscitò in me un certo timore… poi si allontanò e sparì all’orizzonte sempre a zig-zag e velocemente. Ciò che mi sconcertò fu la luminosità e la velocità e soprattutto il fatto che non appariva nulla sul radar!!”


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...