L’UFO MUSEUM DI BAGNOREGIO

Estate 2013. Apre i battenti il primo museo italiano dedicato agli Ufo.

(di Giancarlo D'Alessandro)

Un museo dedicato agli UFO? La cosa potrebbe risultare strana. Di solito nei musei vengono raccolti ed esposti reperti e manufatti direttamente legati allo scopo dell’esposizione: reperti archeologici, opere d’arte, oggetti d’antiquariato, documenti storici e quant’altro. Nel caso degli UFO ciò non è possibile. Sebbene gli UFO ci facciano compagnia da più di sessant’anni e sebbene (pare) che qualcheduno sia pure precipitato, non esiste alcun oggetto, frammento o reperto che possa essere direttamente legato ad essi e degno di esposizione. E allora, che cosa mai potrà contenere un museo dedicato agli UFO?

 CARTOLINA

Il visitatore del museo rimarrà letteralmente sorpreso nel constatare di persona quanti oggetti siano stati prodotti, dagli anni ’50 ad oggi, dedicati ed ispirati agli UFO. Gli oggetti hanno in sé un potere evocativo. Tutti noi ce ne circondiamo, e ci possono ricordare un viaggio, una persona cara, un momento particolare della nostra vita. E sono i fedeli testimoni dell’epoca storica che li ha prodotti. Gli oggetti esposti nel museo testimoniano CIMG0174la capillare penetrazione dell’immagine-UFO nei più svariati spazi dell’ambiente socio-culturale attuale. Si può affermare che non esista categoria merceologica che non abbia sfruttato l’immagine-UFO: ispirandosi alla forma, giocando sull’acronimo o veicolando messaggi della più svariata natura. Gli UFO (e gli Alieni) sono presenti, fin dagli anni ’50, nell’immaginario collettivo della nostra società e, come ha sostenuto Carl Sagan, sono diventati una Immagine Culturale Dominante sia nell’ambito della cultura popolare (Pop Culture) che in altri ambiti ad essa correlati. E come tale sono in grado di influenzare sia comportamenti che scelte di mercato.

Il visitatore del museo ne vedrà di tutti i tipi: oggetti di uso quotidiano, prodotti alimentari, di bellezza, accessori di ogni tipo e di tutte le categorie. Ma vedrà anche opere d’arte, oggetti di design, campagne pubblicitarie, curiosità varie, tutto rigorosamente CIMG0179ispirato dagli UFO e dalle altre tematiche ad essi connesse. Potrà ripercorrere, grazie alla documentazione esposta, tutta la “storia” ufologica degli ultimi sessant’anni: dai Piatti Volanti ai Dischi Volanti fino agli UFO attuali. Scoprirà che gli UFO non sono sempre stati delle astronavi intergalattiche ma anche qualcosa d’altro. E che UFO non vuol dire soltanto Unidentified Flying Object ma può assumere, ed ha assunto, anche altri significati.

 Guardandosi intorno, il visitatore non potrà che ammettere che l’invasione, tanto cara alla letteratura di fantascienza, c’è e c’è già stata: gli UFO, qualunque sia l’opinione che abbiamo su di essi, ci sono e ci accompagnano, da molto tempo, nel nostro quotidiano.

 L’UFO Museum si trova a Bagnoregio (VT) in via Vittori 22. L’ingresso è gratuito. E’ necessario concordare il giorno e l’ora della visita mandando una e-mail all’indirizzo ascaris@tin.it o telefonando al numero 335-6832143. Un’esperienza insolita vi attende.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...